Educazione Civica

Educazione Civica Calasso

L’insegnamento e l’apprendimento dell’Educazione Civica è un obiettivo irrinunciabile già espresso nella mission del nostro istituto (successo formativo di tutti e di ciascuno ponendo al centro dell’azione educativa la persona e il suo progetto di vita). La trasversalità e la contitolarità di questa disciplina, previste dalla Legge 92 del 20 Agosto 2019, richiama la necessità che la Scuola guidi gli alunni alla comprensione dei principi fondanti la cultura democratica del nostro paese, al fine di “sviluppare competenze ispirate  ai  valori  della responsabilità,  della  legalità,  della  partecipazione  e   della solidarietà” in un ottica internazionale.

Il curricolo verticale elaborato dal nostro Istituto prospetta il perseguimento di queste finalità alle quali concorrono tutte le discipline ed è, quindi, volto alla formazione di studenti che siano cittadini consapevoli, responsabili ed autonomi nell’applicazione delle regole, nell’utilizzo delle risorse per il benessere proprio e della comunità e nella salvaguardia del bene comune.

Data la trasversalità e la contitolarità della disciplina, sarà individuato un docente coordinatore dell’insegnamento che formulerà una proposta di valutazione, in sede di scrutinio, dopo aver acquisito elementi conoscitivi dai docenti del Consiglio di Classe.

L’insegnamento dell’Educazione Civica, come previsto dalle Linee Guida per l’Educazione Civica del 22 Giugno 2020, sarà oggetto di valutazioni periodiche e finali per registrare il raggiungimento delle competenze in uscita previste dai curricoli; assume una preminente funzione formativa, di accompagnamento dei processi di apprendimento e di stimolo al miglioramento continuo.

Le griglie di valutazione, elaborate dalla Commissione per l’Educazione Civica, saranno uno degli strumenti oggettivi di valutazione, applicati ai percorsi interdisciplinari, per registrare il progressivo sviluppo delle competenze previste nel Curricolo. I docenti, nell’esercizio della funzione docente sia nella sua dimensione individuale che in quella collegiale, hanno la responsabilità della valutazione.

Poiché la valutazione  si riferisce allo sviluppo delle competenze di cittadinanza, allo Statuto delle studentesse e degli studenti, al Patto educativo di corresponsabilità e ai Regolamenti approvati dalle istituzioni scolastiche, nel formularla, in sede di scrutinio, si terrà conto anche delle competenze conseguite nell’ambito dell’insegnamento di Educazione Civica.

Coordinatori di classe e di Educazione Civica

Allegati
CIRCOLARE n. 236 Linee guida per l’insegnamento dell’educazione civica.pdf
ALL. Linee_guida_educazione_civica_dopoCSPI.pdf
m_pi.AOOGABMI.Registro Decreti(R).0000035.22-06-2020.pdf